Cala Mosche

Spiaggia Cala Mosche


  • Spiaggia libera
  • Spiaggia ideale per tutti
  • Bar
  • Docce
  • Parcheggio
  • Sabbia dorata
  • Scogli

La spiaggia di Calamosche si trova all’interno della Riserva Naturale Vendicari, nella costa orientale della Sicilia tra Noto e Marzamemi, a 43 km da Siracusa. È sicuramente la spiaggia più suggestiva della riserva e una delle più belle della Sicilia. Caratterizzata da un piccolo golfo limitato da due promontori rocciosi ricchi di grotte e insenature naturali, la caletta affascina per il suo mare cristallino e il paesaggio circostante. La spiaggia è poco frequentata ed è ideale per chi ama godersi la bellezza della natura mediterranea e di queste acque incontaminate.

È importante sapere che per raggiungere la caletta bisogna percorrere a piedi un sentiero di circa 1 km dall’area di parcheggio attrezzata con bar e docce. Il sentiero è comodo e, se percorso durante le ore meno calde, non risulta faticoso. Grazie alle sue acque tranquille e riparate dal vento, è ideale per fare snorkeling. Nel 2005 la Guida Blu di Legambiente l’ha insignita del titolo “Spiaggia più bella d’Italia”.

Caratteristiche

Nome:Cala Mosche
Tipologia: Sabbia chiara e scogli
Località:Noto (SR)
Ampiezza:200 m
Ideale per:Tutti
Esposizione:Sud – Sud Est
Servizi:Docce, bar, parcheggio a 1 km
Gestione:Libera
Come raggiungerla:Da Noto procedere per circa 11 km seguendo la segnaletica per la Riserva Naturale di Vendicari lungo la SP 19. La spiaggia di Cala Mosche è raggiungibile da un ingresso riservato della Riserva che si trova sulla strada provinciale SP 19, che va da Noto a Pachino. Varcato l’ingresso, bisogna lasciare l’auto nel parcheggio attrezzato e percorrere a piedi un sentiero di circa 1 km che conduce alla spiaggia. È possibile raggiungere la Riserva Naturale di Vendicari in autobus da Noto: per maggiori informazioni visita il sito del comune di Noto
GPS:Lat: 36.824414, Lon: 15,1052875

La Riserva Naturale di Vendicari


Estesa per un territorio di circa 1512 ettari e per 8 km lungo il litorale di Noto e Pachino, la Riserva Naturale di Vendicari è la dimora di un ecosistema incontaminato ricco di piante tipiche della macchia mediterranea e di uccelli migratori, come aironi, fenicotteri e cicogne. Queste caratteristiche ne fanno il luogo ideale per gli amanti dello snorkeling, del birdwatching e dell’escursionismo. Una vegetazione lussureggiante, paesaggi mozzafiato, mare cristallino e spiagge dorate si alternano a scogliere rocciose e fanno da cornice ai sentieri che si snodano attraverso l’oasi.

All’interno della riserva si possono visitare i resti archeologici di costruzioni risalenti a diversi periodi storici: le cave di pietra dell’antica città greca di Eloro, risalenti al V secolo a.C.; la “Cittadella dei Maccari”, formata dalla Trigona, una chiesa di età bizantina, e da catacombe risalenti allo stesso periodo; la Torre Sveva, una fortificazione del ‘400 situata sulla riva della spiaggia di Vendicari che serviva da difesa alle attività portuali del luogo; infine la Tonnara di Vendicari, importante esempio di archeologia industriale. Risalente al ‘700, la struttura rimase attiva fino alla prima metà del ‘900 ed è oggi il simbolo della fiorente attività del commercio del tonno, molto diffusa in questa zona.
La Riserva offre alcune tra le spiagge più suggestive e incontaminate di tutta la costa ionica: Eloro situata a nord della Riserva accanto ai resti della sua necropoli, Marianelli la più appartata per chi ama la tranquillità, e le spiagge di Calamosche, Vendicari e San Lorenzo più famose per il loro mare cristallino.